RIVERGARO

Qui, la pianura, culla fertile per l’agricoltura, lascia dolcemente il posto ai primi movimenti collinari che si fregiano di vigneti rigogliosi e boschi lussureggianti. 

Rivergaro ha avuto sempre il controllo all’accesso della Val Trebbia, via di comunicazione con il mare. Ne sono testimonianza i nomi di certe frazioni situate lungo la strada romana, nomi che sono rimasti nei toponimi di Ottavello (octavum milium) e Niviano (nonum milium).

Rivergaro prende il nome dal rio Vergaro che nasce tra i colli di Bassano per poi fluire, attraverso il paese, nelle acque del fiume Trebbia. 

Eravamo nell’XI secolo quando Rivergaro aveva il suo castello fortificato, dove i ghibellini, sconfitti dai guelfi, trovavano riparo per riorganizzarsi. Il fortilizio fu distrutto nel 1495 da Carlo VIII di Francia (alleato di Ludovico il Moro), quando venne con l’esercito a reclamare il Regno di Napoli.

Punti di interesse

Le principali attrazioni di Rivergaro includono la Chiesa di Sant’Agata, la Villa degli Anguissola Scotti e l’Oratorio di San Rocco. Non dimenticate di esplorare il Santuario di Santa Maria al Castello, con la sua affascinante mescolanza di stili architettonici e la statua della Madonna, un punto di riferimento storico e spirituale

  • Chiesa di Sant’Agata:

    costruita tra il 1810 e il 1819 su progetto di Antonio Tomba, nipote di Lotario. Qui l’arte sacra di Piacenza ha trovato una nuova casa; infatti, molti arredi provengono da chiese piacentine, come il coro in legno di noce e radica, databile fra Cinquecento e Seicento, che proviene dalla chiesa urbana di San Vincenzo.

  • Villa degli Anguissola Scotti: Progettata da Lotario Tomba nel 1778, questa villa storica si erge elegante sopra i resti di un fortilizio dell’XI-XII secolo, offrendo uno sguardo unico sulla nobiltà e l’architettura dell’epoca.
  • Oratorio di San Rocco: Riedificato nel 1613, l’Oratorio è noto per la sua associazione con la Confraternita fondata da Giovanni ed Anton Maria Anguissola. 
  • Santuario di Santa Maria al Castello:

    Posizionato sulle rovine di un antico castello, questo santuario mescola stili architettonici e custodisce la statua della Madonna delle Grazie del XII sec., incoronata nel 1902. 

  • Passeggiata sul fiume Trebbia: Una tranquilla passeggiata lungo le rive del fiume Trebbia, dove si può apprezzare la natura e rilassarsi.

Queste sono le principali attrazioni che contribuiscono al fascino unico di Rivergaro, rendendolo una meta ideale per chi desidera esplorare la storia, l’arte e la natura dell’Emilia-Romagna.

ASCOLTA L'EPISODIO PODCAST SU RIVERGARO

Gastronomia Locale

Rivergaro offre una ricca scelta di sapori tipici della cucina piacentina. Tra agriturismi, trattorie e ristoranti, potrete gustare piatti tradizionali realizzati con prodotti locali.

Tra i piatti più caratteristici troviamo i pisarei e fasò, piccoli gnocchetti di pane e farina serviti con un sugo di pomodoro, fagioli e cotiche. In inverno non si può non assaggiare gli anolini in brodo, un classico della cucina piacentina. Questi deliziosi ravioli ripieni sono serviti in un brodo saporito, unendo la delicatezza della pasta fresca al gusto intenso del ripieno, ideale per riscaldare le giornate più fredde. Per gli amanti dei sapori più robusti, i ravioli pasticciati ai funghi sono una scelta imperdibile. In questo piatto, i ravioli vengono arricchiti con un sughetto di funghi porcini, creando un perfetto equilibrio di sapori boschivi e pasta fresca. E per un tocco ancora più rustico, l’asinina con la polenta. Non dimentichiamo poi gli antipasti a base di bortellina e gnocco gritto con i salumi tipici della tradizione come coppa, salame e pancetta.

Accompagnando questi piatti con una selezione di vini locali, Rivergaro offre un’esperienza gastronomica indimenticabile, che celebra la ricchezza e la diversità dei sapori della regione.

Dove MANGIARE a RIVERGARO e dintorni

Manifestazioni

Il comune ospita vari eventi culturali durante l’anno come il Grill Contest, festival annuale dedicato allo street food, alla cultura del barbecue e alla musica. Questo evento, che si svolge ogni anno a cavallo del 25 aprile, attira appassionati del barbecue da tutta Italia e offre un’esperienza culinaria unica accompagnata da musica dal vivo. La Festa di Ferragosto e i numerosi Mercati e Mercatini che offrono una buona varietà di prodotti locali, artigianato e molto altro.

Questi eventi rappresentano momenti di aggregazione e condivisione per la comunità di Rivergaro e per i visitatori, offrendo un assaggio autentico della cultura e delle tradizioni locali.

Attività all'aria aperta

Infine, Rivergaro è un paradiso per gli amanti delle attività all’aria aperta. Passeggiate lungo il fiume Trebbia, escursioni sui dolci sentieri collinari e momenti di relax sono solo alcune delle esperienze che potrete vivere nel territorio.

Numerose le opportunità per godere della natura e praticare attività all’aria aperta grazie alla sua posizione privilegiata nel Parco del Trebbia, nella splendida cornice naturale del fiume Trebbia.

Che siate appassionati di ciclismo, amanti del relax in riva al fiume o semplicemente alla ricerca di una giornata immersi nella natura, Rivergaro è la destinazione ideale.

LE FRAZIONI DI RIVERGARO

  • Acquesio
  • Ancarano
  • Bassano
  • Ca’Buschi
  • Cisiano
  • Diara
  • Fabiano
  • Larzano
  • Mirafiori
  • Mandrola
  • Niviano
  • Ottavello
  • Pieve Dugliara
  • Pozzolo
  • Rallio di Montechiaro
  • Roveleto Landi
  •  Suzzano

COME RAGGIUNGERE RIVERGARO

Arrivare a Rivergaro è semplice, sia in auto che con i mezzi pubblici, permettendo a tutti di godere delle bellezze che questo incantevole paese ha da offrire.

In Auto: Dall’autostrada A1, prendete l’uscita Piacenza Sud. Proseguite sulla tangenziale sud di Piacenza in direzione Genova, seguendo le indicazioni per la SS 45 direzione Genova. Dall’uscita dell’A1, Rivergaro si trova a circa 24 km. Il viaggio in auto veloce e diretto.

Treno e Bus: Per chi preferisce viaggiare in treno, la stazione di riferimento è quella di Piacenza. Da qui, è possibile prendere un autobus di linea diretto a Rivergaro. Si consiglia di consultare gli orari e le informazioni sul servizio autobus visitando il sito www.setaweb.it prima di pianificare il viaggio o di partire, per garantire una trasferta senza intoppi.

Queste opzioni di viaggio rendono Rivergaro facilmente accessibile per una gita di un giorno o per un soggiorno più lungo, permettendo ai visitatori di scoprire tutto ciò che questo affascinante luogo ha da offrire.